Marcia globale per il clima oggi in tutto il mondo per l’apertura della Cop21 di Parigi


Legambiente tra i promotori della #Marciaperilclima a Roma “Lottare per un buon accordo globale sul clima significa rilanciare la  pace in un mondo alimentato da energia rinnovabile. Basta sussidi alle fonti fossili”

Oltre 20.000 persone hanno partecipato a Roma per la Marcia globale per il clima. In attesa dell’apertura dei lavori per la Cop21 di Parigi.

Fra le 150 organizzazioni delle Colazione italiana clima erano presenti Legambiente Molise e Melise, che ha distribuito le mele alla fine del corteo. L’azienda di Castel del Giudice, infatti, è da sempre impegnata nella promozione del paesaggio, nella produzione biologica di mele e testimone di sostenibilità ambientale.

In perfetta sintonia con le sfide di Legambiente Molise. Le piccole realtà possono quindi contribuire ai grandi cambiamenti del pianeta, ma è indispensabile combattere le le lobbies delle fonti fossili. “Vorremmo che a Parigi si raggiungesse un accordo equo e legalmente vincolante, che consenta di limitare il riscaldamento globale al di sotto dei 2°C e acceleri la transizione verso la decarbonizzzazione. Il nostro auspicio è che si possa assicurare un futuro giusto e sostenibile per tutto il pianeta grazie alle fonti energetiche rinnovabili entro il 2050”, ha detto l’associazione ambientalista. “Quella del clima- secondo Legambiente Molise- è una battaglia che contribuisce a sospendere i tentativi di trivellazione delle coste italiane. Spostare le risorse economiche a favore del modello energetico sostenibile, potrebbe porre fine alle scelte sciagurate dei governi”.

L’appuntamento di Roma era uno dei 2300 eventi della Global Climate March, la più grande mobilitazione della storia. La grande marcia italiana si è snodata in oltre 30 città, tra cui Aosta, Ivrea, Alba (Cn), Torino, Cuneo, Asti, Milano, Legnano (Mi), Germignana (Va), Bolzano, Trento, Bassano Del Grappa, Venezia, Verona, Trieste, Udine, Savona, Modena, Imola, Piacenza, Rimini, Sassuolo e una marcia a piedi, in bici, in treno è stata promossa da 29 sindaci e da oltre 50 organizzazioni nelle province di Cremona, Mantova e Parma.

Tanti appuntamenti in cui si è marciato anche per coloro che non hanno potuto manifestare nella capitale francese, per rispondere con wemarch4you all’appello dei Parigini ai cittadini di tutto il mondo affinché marciassero anche per loro e in solidarietà con tutti coloro che in diversi paesi sono stati colpiti dal terrorismo. La Marcia globale è stata quindi un occasione per denunciare anche il legame forte fra petrolio-guerra.

12294640_10206983679063500_3087731703673461208_n

 

Possibly Related Posts:


0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.