Auto: via libera di Strasburgo ad aggiornamento limiti emissioni

Legambiente: “Scelta assurda ed insensata che va contro la salute dei cittadini e l’ambiente. Un vero e proprio condono che premia i furbi e non l’innovazione e la qualità”

 

In piena emergenza smog e con i livelli di inquinamento alle stelle, il Parlamento europeo ha dato il via libera al raddoppio dei limiti delle emissioni per i veicoli, proposto dalla Commissione europea.

“Quello che è avvenuto a Bruxelles –  dichiara Stefano Ciafani, direttore generale di Legambiente – è veramente assurdo e grave, è una scelta che va deliberatamente contro l’ambiente e la salute dei cittadini ed è solo a favore delle lobby automobilistiche. Mentre gli Stati Uniti diffidano e comminano multe alle case automobilistiche che non rispettano le regole, l’Europa invece dimostra di non aver imparato nulla dalla lezione Dieselgate-Volkswagen e di non vedere l’emergenza smog che attanaglia tante città europee, autorizzando il raddoppio dei limiti delle emissioni dei veicoli. È evidente che si ragiona in termini di condoni: come i condoni edilizi premiano i furbi che si costruiscono le case senza autorizzazione, così prevedere un raddoppio dei limiti delle emissioni per gli ossidi di azoto (NOx) dei veicoli a diesel, che ora passeranno da 80 mg/Km ad oltre 160 mg/Km fino al 2021, significa premiare i furbi a discapito dell’innovazione e della qualità sulle quali le case automobilistiche dovrebbero puntare. Per contrastare l’inquinamento atmosferico – conclude Ciafani – servono anche limiti delle emissioni più stringenti, controlli pubblici più efficaci per evitare che i furbi la facciano franca, e una corretta e completa informazione su inquinamento e consumi”.

“Chiediamo all’Onorevole Patriciello, presente nell’elenco degli europarlamentari italiani che hanno votato il provvedimento – dichiarano da Legambiente Molise – di spiegare ai cittadini molisani quali siano state le motivazioni che lo hanno spinto -senza tenere in alcuna considerazione gli allarmi sull’inquinamento lanciati dall’Agenzia europea per l’ambiente- a votare questo provvedimento scellerato che non fa altro che favorire le lobby delle auto a discapito dei polmoni dei cittadini. Fa specie – continuano da Legambiente Molise – che una persona impegnata nella salvaguardia della salute si presti a questo tipo di operazioni”.

Possibly Related Posts:


0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.