Goletta Verde di Legambiente arriva in Molise Stasera 31 luglio e domani, mercoledì 1 agosto l’imbarcazione ambientalista sarà in sosta a Termoli

Il Molise è la decima regione toccata dal tour 2012 della Goletta Verde, la storica campagna itinerante di Legambiente, che ogni estate realizza un attento monitoraggio sullo stato di salute del mare e dei litorali italiani. Giunta al ventisettesimo anno di attività, l’imbarcazione ambientalista prosegue  la sua opera capillare di informazione e sensibilizzazione in tutela del mare e delle coste per schierarsi contro chi sfrutta e contamina questo bene pubblico insostituibile per fini privati.

 In Molise, stasera, 31 luglio e domani 1 agosto, il tour della Goletta Verde visiterà tutte le coste dello Stivale per concludersi a Triste il 14 agosto. Due mesi di navigazione per mettere sotto la lente di ingrandimento punti critici e problematiche della gestione del mare e delle coste italiane.

In Molise, Goletta Verde presenterà l’immancabile focus sull’inquinamento microbiologico e sulla qualità delle acque marine regionali ed un progetto europeo per la salvaguardia della biodiversità marina.

 

Domani, Mercoledì 1 agosto – Termoli

Alle ore 10.30, a bordo della Goletta Verde, ormeggiata presso il Porto Turistico Marina di San Pietro, si terrà la Conferenza stampa di presentazione dei dati del monitoraggio in Molise. La conferenza sarà inoltre occasione per assegnare il  premio “Comuni Ricicloni COREPLA – Edizione speciale Mare” al Comune di Termoli per l’esemplare raccolta differenziata della plastica.

 

Intervengono:

 

Pasquale Lollino, segreteria Legambiente Molise

Vincenzo Ferrazzano, Vice Sindaco di Termoli

Serena Carpentieri, responsabile di Goletta Verde Legambiente

Eleonora Brionne, Comunicazione e Relazioni Esterne COREPLA

Nel corso della conferenza stampa Goletta Verde illustrerà il progetto Pesce Ritrovato by Fish Scale, finanziato dalla Commissione Europea con lo strumento finanziario LIFE+, che mira a preservare la biodiversità marina, a riscoprire le specie ittiche locali, a ridurre gli scarti di pesca. Lo scopo è anche di stimolare il cambiamento delle attitudini alimentari dei consumatori, favorendo la riscoperta, la conoscenza, l’apprezzamento e infine a incrementare la domanda e il valore commerciale delle specie ritrovate. L’iniziativa è promossa dall’Acquario di Genova, insieme a Legambiente, Coop Liguria, Lega Pesca, Softeco Sismat Spa, Acgi Agrital, con il supporto della Regione Liguria e con la partecipazione di pescatori e ristoratori locali.

Possibly Related Posts:


0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.