Legambiente Molise: “la Regione aderisca ai contratti di Fiume”

“Le analisi di Goletta Verde hanno dimostrato anche quest’anno i deficit di depurazione presenti in Molise”

A quasi un anno dall’incontro organizzato a Macchia Valfortore in cui, i Governatori Frattura ed Emiliano si incontrarono per discutere della tutela e della valorizzazione dell’invaso di Occhito, non si hanno ancora notizie della delibera di adesione da parte della Regione Molise alla “Carta Nazionale dei Contratti di Fiume”.  Durante l’incontro di Macchia venne individuato il contratto di lago e di fiume, lo strumento volontario di programmazione strategica e negoziata volto alla tutela e corretta gestione delle risorse idriche e della valorizzazione dei territori fluviali, quale modalità per permettere lo sviluppo dell’area di Occhito. L’adesione alla carta nazionale dei contratti di fiume attraverso una delibera di giunta che la nostra associazione chiede da molto tempo ormai,  permetterebbe di avviare una seria politica di gestione dei corsi fluviali molisani, attraverso per mezzo di uno strumento che permetta riqualificazione partecipata dei fiumi e dei bacini fluviali andando ad incidere anche sul controllo degli scarichi non depurati, male che attanaglia i fiumi molisani come abbiamo dimostrato in occasione del passaggio della Goletta Verde. Torniamo a chiedere alla Regione Molise, ed in primis all’assessore Nagni, di deliberare a favore dell’ adesione alla carta nazionale dei contratti di fiume per non ritrovarci la prossima estate a parlare nuovamente di Cariche batteriche elevate per i fiumi molisani.   

Possibly Related Posts:


0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *